, , ,

Rientro in Germania | informazioni su restrizioni e quarantena | 2 febbraio 2021

Febbraio 2021. In tema di rientro in Germania vi sono restrizioni e obblighi ai quali attenersi e la presenza delle mutazioni ha portato nuove restrizioni. Restano gli obblighi di quarantena e di sottoporsi al test oltre all’obbligo di registrazione digitale presso le autorità sanitarie.

 

Hotel e Alberghi

Il rientro in Germania non è  equiparabile al soggiorno turistico.

Fino almeno al 14 febbraio 2021 Hotel e Alberghi restano in sostanza a disposizione solo per i viaggi necessari, quindi non sono ammessi soggiorni turistici.

Novità introdotte dalla diffusione di mutazioni

E’ stato introdotto un generale divieto di trasporto dai Paesi e le Regioni più colpite dalle varianti e mutazioni del virus Covid.

Tale divieto conosce ben poche eccezioni tra queste vi rientrano in sostanza

  • le persone in transito
  • ha residenza in Germania.

Anche per tali casi, prima dell’ingresso in Germania, resta l’obbligo della registrazione e del Covd-Test.

 

Rientro in Germania da Paese UE | Rientro in Germania dall’Italia

Resta per il momento possibile il rientro in Germania dai Paesi dell’Ue e dall’Italia.

Chi rientra in Germania da una zona a rischio o da zone particolarmente  interessate (e qui trovate la lista dei paesi costantemente aggiornata dal Robert Koch Institute) ha sostanzialmente i seguenti obblighi da rispettare:

  • quarantena di 10 giorni dopo l’ingresso
  • registrazione digitale presso le autorità sanitarie (cd. registrazione digitale in ingresso)

Vi sono delle esenzioni ad esempio nel caso in cui il soggiorno nel Paese UE era inferiore alle 24 ore o si trattava solo di transito. Tali esenzioni sono particolarmente interessanti per i lavoratori obbligati a frequenti tratte transfrontaliere.

Si rinvia all’ottima informativa in lingua italiana a questo link sulla registrazione digitale in ingresso.

Perchè la registrazione digitale

Il motivo della registrazione digitale risiede in sostanza nella possibilità di venire contattati dalle autorità non solo in caso di necessità ma anche in caso di controlli.

Le autorità cittadine dell’ufficio sanitario possono quindi verificare il rispetto della normativa e degli obblighi Covid sulla quarantena.

Restano in vigore e si consiglia di consultare le norme del Land di residenza alle quali si rinvia e che si consiglia sempre di consultare.

Obbligo di test prima del rientro in Germania

Chi nei 10 giorni precedenti al rientro in Germania è stato in una zona a rischio o interessata dalle mutazioni ha l’obbligo di presentare il test Covid alle autorità cittadine e alle società di trasporto, già prima dell’ingresso.

Quali sono le zone a rischio o interessate dalle mutazioni? qui trovate la lista delle zone sempre aggiornata dal Robert Koch Institute

Chi proviene dalle restanti altre zone sicure può invece effettuare il test in Germania entro le 48 ore dal rientro.

Avviso generale:

Con il presente contributo che per nessun motivo vuole sostituire o sovrapporsi alla normativa vigente si tenta di fornire un supporto chiaro ai nostri connazionali di rientro in Germania. Si prega sempre di verificare le informazioni sui siti ufficiali e di controllare che non siano intervenuti aggiornamenti.

 

Richiedi una consulenza:

Indirizzo e-mail: info@avvcuocolo.com

Telefono T: +39 02 67739002 MILANOT: (+39) 081 011 7884 NAPOLI| T: (+39) 091 555 8481 PALERMO| T: (+49) 089 20 70 40 222 MONACO DI BAVIERA| T: (+49) 0721 920 920 07  KARLSRUHE

 

In alternativa puoi compilare il modulo di contatto e cliccare su richiedi consulenza per trasmettere la tua richiesta

3 + 5 = ?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.