,

Proprietari tedeschi e italiani all’estero: come pagare l’IMU in Italia

L’IMU è un’imposta municipale a scadenza annuale, che tutti i proprietari di immobili siti in Italia devono pagare. Di regola, il cittadino italiano residente all’estero, quindi iscritto all’AIRE, non può usufruire dell’agevolazione Abitazione principale e pertanto è tenuto a pagare l’IMU sugli immobili in Italia.

 

Ci sono agevolazioni?

Tuttavia ci sono casi di esenzione IMU: infatti, i cittadini italiani pensionati in Germania e che ricevono la pensione tedesca, godono dell’esenzione IMU per l’abitazione principale. Per

approfondire il tema e avere maggiori informazioni sulla esenzione IMU, leggi l’articolo cliccando qui:   ESENZIONI IMU PER GLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO

 

Come pago l’IMU?

In Italia l’IMU e la TASI si possono pagare tramite un bollettino postale ovvero modello F24 (che si trova presso le banche o gli uffici postali) oppure ci si può rivolgere ai soggetti abilitati, ad es. commercialisti, che tra l’altro competenti anche ad effettuare il calcolo dell’IMU.

 

Come si calcola l’IMU?

L’importo dell’IMU, basato sul reddito catastale, varia da comune a comune e subisce variazioni nel corso degli anni.

Per il calcolo ci si può rivolgere ai commercialisti ovvero ai centri CAF.

In alternativa, vi sono dei siti internet che offrono validi programmi di calcolo gratuiti, per esempio il seguente sito: https://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php

Ad ogni modo le modalità di pagamento indicate, F24 e bollettino postale, non sono agevolmente utilizzabili quando si risiede all’estero ovvero nel caso dei cittadini tedeschi proprietari di un’immobile in Italia.

 

 

COME PAGO L’IMU SE RISIEDO ALL’ESTERO:

Per gli italiani residenti all’estero e i tedeschi che possiedono un immobile in Italia si pone pertanto il problema del pagamento dell’IMU in Italia.

Per tali soggetti è prevista un’agevolazione: il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario.

Le coordinate vanno richieste direttamente al Comune dove è sito l’immobile.

Presso gli uffici comunali, ci si potrà inoltre informare in merito alle scadenze da rispettare e tutti i dettagli. Ad esempio in alcuni casi sarà opportuno inoltrare per fax anche una copia del bonifico effettuato al comune.

L’ufficio competente è di regola l’Ufficio Tributi.

 

12 commenti
  1. Antonio Parisi dice:

    Ma come e´possibile che un pensionato residente all´estero non ha la possibilita´ di pagare l´imu
    tramite una semplice bolletta da compilare ,su cui ci siano le coordinate dove si deveno spedire i soldi ,
    perche´ le bollette sono illegibili.Di poi non capisco perche ci vuole questo F 24 se una persona paga sempre la stessa quota.
    Uno di noi deve spendere solo soldi per pagare le tasse dovute, perche´deve incaricare un´altra persona.
    La ringrazio
    Antonio Parisi

  2. Davide Cuocolo dice:

    Salve, se Lei è residente all’estero potrà pagare le tasse direttamente tramite bonifico, come ho scritto nell’articolo.

    Si informi presso il Comune nel quale è situato l’immobile.

    Grazie a Lei

  3. Oliver dice:

    Purtroppo non é cosí poiché non tutti i Comuni hanno o vogliono dare le coordinate bancarie, come é capitato a me, quindi io non so proprio come fare se non pagare sempre anticipatamente , quando capito in italia
    Cordiali Saluti

  4. D‘antona Gaetano dice:

    La domada mia e questa se io abito in Germania in affitto e non sono propietario di un immobile perche devo pagare imu in Italia per la mia prima casa? Distinti Saluti

  5. Davide Cuocolo dice:

    Salve, non bisogna pagare IMU solo riguardo ad uno e un solo immobile /non affittato né donato in comodato d’uso/ di proprietà o utilizzato per usufrutto di una persona che rispetti i seguenti requisiti:

    – non è residente in Italia e risulta iscritto all’AIRE
    – è pensionato nel paese di residenza (quindi nel Suo caso in Germania).

    Se assolve tali requisiti probabilmente non deve pagare

  6. Antonio Delre dice:

    cortesemente avrei la seguente domanda:
    cittadino italiano iscritto AIRE, residente in Germania e lavoro dipendente presso societa’ tedesca;
    moglie e figli a carico residenti in Italia;
    Su unico immobile in Italia, in comunione di beni, e residenza nonche’ dimora abituale della famiglia (moglie e figli)
    deve il lavoratore italiano iscritto AIRE pagare IMU?
    Grazie

  7. Erhard Schubert dice:

    Buongiorno,
    cortesemente la seguente domanda:
    Siamo cittadini tedeschi e abbiamo dal 31.12.2018 spostato la ns residenza in Germania. Io sono pensionato con pensione tedesca, mia moglie è senza reddito .
    Possediamo di un appartamento (non di lusso) in Italia.
    Dobbiamo pagare IMU e TASI o vale anche per noi l’articolo 9-bis del decreto legge n. 47 del 28.03.2014?
    Ringraziando fin d’ora per la Vs risposta porgiamo cordiali saluti

    .

  8. Davide Cuocolo dice:

    Salve, tra i vari requisiti la legge impone il possesso della cittadinanza italiana, quindi direi che non rientrate nella legge. Per un chiarimento finale non vi è cosa migliore che contattare l’ufficio Tributi del Comune nel quale si trova l’immobile, in quanto trattasi di tasse comunali.

    Sempre in tema di immobili in Italia un altro contributo sul mio sito è il seguente:
    http://cuocolo-legal.com/de/ferienhaus-zum-schnaeppchenpreis-hauskauf-italien/
    Cordiali Saluti

  9. Romano Pasqualina 80 anni dice:

    Salve, io ho pagato l imu per anni anche se sono pensionata. Come posso fare per farmi restituire i soldi pagati in più??

    Grazie

    Purtroppo al comune fanno orecchio di mercante
    cordiali saluti

  10. Antonio Sannino dice:

    sono un cittadino italiano residente negli stati uniti avevo 2 case una casa lo venduta che era la prima casa quest altra e la seconda la seconda casa ora e diventata prima casa non dovrei pagare limu.la ringrazio della anticipo della risposta saluti cordiali Antonio Sannino

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.