,

Lavoro in Germania: la liquidazione non esiste. Come si calcola l’indennità

diritto del lavoro

In Germania dopo il licenziamento talvolta viene corrisposta una liquidazione in danaro (chiamata Abfindung), ma non si tratta di un equivalente del TFR italiano. Questo spetta di diritto alla fine del rapporto di lavoro in Italia. L’Abfindung invece è una forma di indennità che può essere riconosciuta in alcuni casi. Vediamo come si calcola.

 

Situazione in Italia:

Il TFR, detto anche liquidazione, spetta di diritto alla fine del rapporto di lavoro in Italia, in quanto è costituito da trattenute sulla retribuzione effettuate dal datore di lavoro.

Si crea in tal modo un “tesoretto” che viene poi pagato alla fine del rapporto di lavoro.

In Germania:

L’Abfindung invece è un’indennità, quindi una sorta di ricompensa, che non spetta automaticamente al lavoratore.

Tuttavia spesso viene riconosciuta se ed in quanto il datore di lavoro e il lavoratore trovano un accordo.

In quali casi viene riconosciuta l’Abfindung?

I casi in cui può scattare l’indennità sono vari, tuttavia due sono i casi più ricorrenti:

A) Quando si firma un contratto di scioglimento del rapporto di lavoro, quindi un Aufhebungsvertrag. In tal caso l’indennità non spetta di diritto ma, come precisato, si può richiedere al datore di lavoro di inserirla nel contratto durante le trattative.

B) in sede processuale, quando il datore di lavoro che si è visto impugnare il licenziamento offre un’indennità per evitare le lungaggini del processo. In tal modo lavoratore e datore di lavoro raggiungono un accordo che determina la fine del processo.

 

Come si calcola l’Abfindung?

Non esiste un metodo di calcolo ufficiale. Inoltre il risultato finale è influenzato dalle circostanze del caso concreto.

Diciamo che nella prassi si è diffuso un metodo di calcolo standard secondo il quale l’indennità è pari alla metà dello stipendio lordo per gli anni di servizio (es. stipendio lordo 3000 € – 10 anni di servizio= 1500 X 10 = 15000 €).

Ovviamente maggiore sarà stato l’apporto in termini di qualità, anni e specializzazione del lavoratore all’azienda, maggiori saranno le probabilità di ottenere una cifra maggiore.

 

 

Necessiti del nostro aiuto per una questione legale?

Richiedi una consulenza.

Per inviarci la tua richiesta di consulenza compila il seguente modulo. In alternativa puoi contattarci telefonicamente oppure puoi richiedere una consulenza prenotandola direttamente presso il nostro studio.

Compila i seguenti dati per richiedere una consulenza.

1 + 0 = ?

6 commenti
  1. Giovanna La Bianca dice:

    La mia è una domanda sui Casi di lettere disciplinari se si dimostra di essere “innocenti” dalle accuse riportate, il contenuto della lettera può essere cambiato in un secondo momento ed essere ripresentata per il solito caso pur di metterla come warning nel tuo file?
    Se si vuole lasciare la compagnia per mobbing o bullismo da parte dei superiore quante possibilità ci sono che venga accolta la domanda di liquidazione?

  2. Davide Cuocolo dice:

    Salve, la lettera disciplinare è un avvertimento del datore di lavoro il quale vuol segnalare al lavoratore che in un dato momento non si è comportato in maniera consona e lo richiama al rispetto di obblighi contrattuali.
    Discolparsi è un Suo diritto ma nella maggior parte dei casi è meglio non fare nulla e soprattutto non ripetere le condotte sanzionate.

  3. Ildiko Matrai dice:

    Dopo quasi 20 anni di badante vogliono sosstiutire con due polacche. Per sei anni non ho avuto ferie. Causale costo troppo. Mi incitano di chedere pensione sociale, magari buttarmi fuori casa dove pago affitto.

  4. Renato Gaetano Filoramo dice:

    Buongiorno egregi Signori. Il mio datore di lavoro (purtroppo italiano) a Berlino mi ha licenziato perché gli ho contestato il lavoro di sabato non retribuito, ma lui ha regolato il licenziamento con motivi aziendali. Non ha fatto alcun riferimento alla discussione. Ho lavorato 10 mesi presso questa ditta. Devo richiedere l’ indennità oppure come io penso, si dovrà procedere per vie legali? Ringrazio anticipatamente per i consigli e auguro buona giornata.

  5. Davide Cuocolo dice:

    Salve, impossibile approfondire il caso senza dare uno sguardo alla documentazione e ottenere chiarimenti. Mi invii la documentazione per un preventivo gratuito.

  6. Maria dice:

    Salve!ho lavorato per 15 mesi con un agenzia di lavoro con sede a colonia;allo scadere dei 15 mesi la fabbrica mi ha assunto con contratto diretto e l agenzia mi ha chiuso il contratto con Steuerklasse 6 e neben job da 6 ore
    senza retribuirmi 150ore di azk un Bonus x aver portato un clienti nuovo presso l agenzia(300euro brutti come bonus)giorni di ferie e i 15 Mesi di lavoro in tutto ho preso 1050€,ho una possibilità di far qualcosa x recuperare ciò che mi e giusto?dato Che un collega con meno cose delle mie a preso il triplo di chiusura contratto!..grazie

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.