Il decreto ingiuntivo europeo e il procedimento europeo per il recupero dei crediti di modesta entità sono due tipologie di procedimento disciplinati dai regolamenti europei e alternativi ai procedimenti nazionali. Possono essere azionati in tutti gli stati UE e ei rivelano particolarmente adatti per il recupero dei cd. “crediti transfrontalieri”. 

Decreto ingiuntivo europeo

L’ingiunzione di pagamento europea è un procedimento semplificato, basato su moduli standard, per i crediti pecuniari transfrontalieri che non sono contestati dal convenuto.

Qui il link del portale europeo per maggiori informazioni.

Quando conviene ricorrere al decreto ingiuntivo europeo?

Il procedimento monitorio europeo costituisce una valida alternativa alla causa ordinaria ed è tra le più utilizzate per il recupero dei crediti transfrontalieri.

Nel procedimento ordinario il creditore, di regola assistito da un avvocato, cita il debitore in giudizio costringendolo a costituirsi e a prendere posizione sui fatti dedotti in causa. Se il debitore non si costituisce rischia di perdere il processo.

Ricorrendo al decreto ingiuntivo europeo, basterà compilare un semplice modulo, anche senza l’assistenza di un avvocato e con costi dimezzati. 

Al modulo andranno allegati i documenti essenziali che giustificano il credito. Successivamente il Tribunale competente notificherà al debitore l’ingiunzione di pagamento.

Il debitore, entro un breve termine prestabilito, deve proporre opposizione altrimenti l’ingiunzione diventa definitiva e potrà essere messa in esecuzione.

Se il debitore si oppone il procedimento prosegue nelle vie ordinarie presso il tribunale competente.

Gli svantaggi del decreto ingiuntivo europeo

Il decreto ingiuntivo europeo è uno strumento rapido sulla carta ma che tuttavia nella prassi può rivelarsi piuttosto lento.

Si pensi ai casi in cui il Tribunale richiede dei chiarimenti al ricorrente, ritardando l’emissione del decreto.

L’opposizione tramite formulari

Altra nota negativa risiede nel tipo di opposizione concessa al debitore, il quale, senza addurre le proprie ragioni, può opporsi compilando semplicemente un formulario.

Vantaggi decreto ingiuntivo europeo

  • costi dimezzati
  • utilizzo di formulari
  • possibilità di azionare la procedura in un altro Paese UE (se il debitore risiede in altro Paese membro dell’UE)
  • termine concesso al debitore per l’opposizione

Svantaggi decreto ingiuntivo europeo

  • tempi lunghi in caso di incertezze / impossibilità della notifica
  • possibilità di opposizione meramente dilatoria tramite formulari con allungamento dei tempi
  • opposizione tramite formulari senza indicazione delle ragioni e delle contestazioni del debitore

Il procedimento europeo di recupero crediti di modesta entità

Questa procedura, a metà strada tra la causa ordinaria e il decreto ingiuntivo, si è rivelata nella prassi piuttosto veloce ed efficace.

Per maggiori approfondimenti si rinvia al link del portale europeo.

Si svolge esclusivamente in forma scritta con o senza udienza.

In questo procedimento, a differenza della procedura monitoria, il debitore è costretto a presentarsi in giudizio e a contestare la pretesa del ricorrente come in una causa vera e propria.

Se il debitore non si presenta perderà la causa (a pattp che la pretesa dell’attore risulti fondata).

La sentenza, al pari di un decreto ingiuntivo europeo, è direttamente efficace in tutti gli stati europei.

Nella prassi si è rivelato uno strumento molto efficace, peccato che questo procedimento sia limitato alle controversie di valore non superiore a 5000 euro.

Vale la pena di ricordare che se il procedimento viene attivato in Germania, soggiace anche alle regole del codice di procedura civile tedesco e si svolgerà in lingua tedesca.

Vantaggi del procedimento europeo per il recupero crediti di modesta entità

  • costringe il debitore a costituirsi in giudizio e contestare la pretesa del ricorrente
  • rapidità
  • si svolge in forma scritta anche senza udienza

Svantaggi

  • limite dei 5.000 €
  • si usano formulari (che di solito richiedono integrazioni o addattamenti)
  • soggiace alle regoli processuali del paese nel quale viene introdotto
  • si svolge nella lingua del paese nel quale viene introdotto

Avvocato italiano in Germania

Se avete un credito da recuperare in Germania, state cercando un avvocato italiano in Germania ovvero semplicemente desiderate informazioni sul diritto civile tedesco, potete contattare il nostro studio.

Tramite avvocati di formazione italiana e tedesca rappresentiamo i nostri clienti di fronte a tutte le Corti tedesche.L’assistenza legale è sempre in italiano. Per ulteriori informazioni: info@avvcuocolo.com / italienischesrecht@gmail.com