Corona-virus Germania aggiornamento al 23.3.2020: gastronomie chiuse e divieto di contatti. Le 9 regole della Merkel

Con il Suo ultimo intervento di ieri, la  Cancelliera ha aggiornato le misure anti Corona-virus valide in tutta la Germania nelle prossime due settimane: le 9 regole della Merkel. Per la fonte ufficiale consulta qui.

Ecco le 12 Regioni che si sono già espresse a favore:

  • Baden-Württemberg
  • Berlin
  • Brandenburg
  • Bremen
  • Hamburg
  • Hessen
  • Mecklenburg-Vorpommern
  • Niedersachsen
  • Nordrhein-Westfalen
  • Rheinland-Pfalz
  • Schleswig-Holstein
  • Thüringen

Tra le varie regole segnaliamo che le gastronomie restano chiuse e il divieto di avere contatti con persone estranee alla nostra abitazione.

Regole valevoli in tutta la Germania:

A parte la regione bavarese,  la quale per contrastare la diffusione del Corona-Virus ha promulgato proprie regole più restrittive (le trovi qui) e in particolare il divieto di lasciare la propria abitazione, negli altri Länder valgono le 9 regole dettate dalla Merkel, come qui riassunte:

 

  1. Invito a ridurre al minimo possibile i contatti (cd. “Kontaktverbot”) con persone estranee al nucleo abitativo (cioè che non vivono nella stessa abitazione).
  2. Mantenere 1,5 metri di distanza (meglio se due) dalle altre persone all’aperto
  3. All’aperto è lecito accompagnarsi al massimo con un’altra persona (quindi due in totale), se l’altra persona è estranea al nucleo abitativo. Altrimenti non vi sono restrizioni.
  4. Restano consentite le seguenti attività: recarsi al lavoro, attività necessarie (es. dottore), appuntamenti importanti ed esami, fare sport e movimento all’aria aperta, attività necessarie (es. fare la spesa)
  5. Vietati party all’aperto o in casa: gruppi di persone all’aperto che festeggiano così come feste private, al momento e a causa della situazione in corso sono inaccettabili. La polizia ha facoltà di intervenire ed elevare sanzioni.
  6. Chiuse le gastronomie: salvo consegna a domicilio o da portar via.
  7. Restano aperte le strutture che offrono servizi sanitari. Chiudono invece le strutture che offrono trattamenti del corpo e quindi: barbieri e parrucchieri, tattoo studio, centri estetici, centri massaggio e simili.
  8. In tutte le imprese, in particolare quelle aperte al pubblico, è necessario attenersi alle norme igieniche con maschere protettive adeguate per i lavoratori e i visitatori.
  9. Le misure valgono per almeno due settimane.

 

Si precisa che trattasi di “regole” e non consigli, pertanto la trasgressione sarà punita a titolo di contravvenzione. Minacciano multe sino a 25mila euro. Fatto salva la violazione di ulteriori norme amministrative o penali.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.