,

La cannabis light è illegale_scarica la sentenza della Cassazione

 

La cannabis light è illegale. Dopo la pronuncia della Corte di Cassazione italiana, qui in commento, migliaia di negozi e punti vendita della cannabis light, nuovo e fiorente business in Italia, sono ora a rischio chiusura. La Cassazione ha infatti preso una decisione a sezioni unite destinata a lasciare il segno.

La legge n. 242 del 2016 sulla cannabis light (consultabile al seguenti link):

La legge 242 del 2016 aveva dato il via alla nascita dei cosiddetti negozi di cannabis light, in quanto la legge aveva reso lecita e senza necessitò di autorizzazione la coltivazione della cannabis Sativa L. (art. 2 Legge n. 242 del 2016).

 

Prodotti lecitamente ottenibili:

La legge inoltre, all’art 2, elenca tutti i prodotti che possono ottenersi dalla coltivazione della cannabis light, i quali possono essere oggetto di commercializzazione,  tra cui alimenti/cosmetici/fibre/oli/polveri per forniture alle industrie/materiale organico ed altri.

Il ragionamento della Cassazione:

La Cassazione ha ora messo fuorilegge anche la cannabis light affermando che la commercializzazione della cannabis (sativa L), ovvero la cessione e la vendita di foglie, fiori, olio e resina, costituiscono reato anche in presenza di THC inferiore.  In pratica il THC inferiore non fa più la differenza, a meno che, i derivati venduti siano privi di ogni efficacia drogante o psicotropa.

Non è invece reato commercializzare gli altri prodotti elencati nella legge 242/2016 quali alimenti, fibre e carburanti.

 

La parte importante della sentenza:

Il principio di diritto affermato dalla Cassazione:

Conseguenze della pronuncia:

Al netto delle sentenze dei giudici di merito, cioè dei Tribunali, sui casi specifici, si può già pronosticare che l’indirizzo tracciato dalla pronuncia in oggetto, possa indurre i titolari alla chiusura o quanto meno ad un cambio negli articoli venduti, dei negozi di cannabis light.

 

Clicca sul seguente link per scaricare la sentenza integrale Cassazione Cannbis Light

 

Lo studio legale Cuocolo, studio legale italiano a Monaco di Baviera, Karlsruhe e Milano ti assiste nei casi decreto penale di condanna in Germania e in Italia, guida sotto stupefacenti e altri reati connessi alla commercializzazione di stupefacenti in Germania e in Italia.

 

Necessiti del nostro aiuto per una questione legale?

Richiedi una consulenza.

Lo studio legale Cuocolo con uffici a Monaco di Baviera e Karlsruhe in Germania fornisce difesa penale sia in Italia che in Germania. Per una consulenza compila il seguente modulo. In alternativa puoi contattarci telefonicamente. Il numero di telefono della sede di Karlsruhe è 0721 5099 8801,  mentre se vuoi contattarci su Monaco di Baviera componi lo 089 20 70 40 222. Per i clienti residenti in Italia il numero della sede di Milano è (+39) 02 677 39002.

Compila i seguenti dati per richiedere una consulenza.

6 + 2 = ?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.