,

Affidamento del minore solo | In Germania e in Italia

In caso di scomparsa improvvisa di entrambi i genitori, si pone il problema di stabilire chi si occuperà dei figli minori rimasti soli. Sia l’ordinamento italiano che quello tedesco consentono ai genitori di designare in anticipo una persona di loro fiducia alla quale sarebbero affidati i minori e che farà da tutore.

 

Giovani famiglie in Italia o in Germania senza parenti

Il tema riguarda in particolare le giovani coppie italiane trasferitesi in Germania ovvero le giovani coppie tedesche in Italia, che in assenza di parenti e familiari nelle vicinanze, si preoccupano giustamente per la sorte dei figli minori nella malaugurata ipotesi in cui dovessero restare soli.

Di regola, in assenza di indicazioni contrarie, le autorità ricercherebbero il tutore del minore rimasto solo innanzitutto nella ristretta cerchia dei familiari.

Ma cosa accade se i familiari non possono essere contattati o non risiedono nel Paese nel quale si trovavano i genitori?

Tra l’altro, anche in presenza di familiari nelle vicinanze, l’affido ai parenti non avverrebbe in modo automatico. Il giudice, prima di decidere, è tenuto a valutare tutte le circostanze del caso.

Inoltre è anche necessario che le persone affidatarie, manifestino espressamente la propria disponibilità a diventare tutori del minore.

 

Chi decide sull’affidamento dei minori in caso di scomparsa di entrambi i genitori?

Sia in Italia che in Germania le decisioni vengono prese dal Giudice competente, che come detto valuta la situazione caso per caso.

In Italia sarà il Tribunale nella persona del giudice “Tutelare” ad essere investito della decisione, mentre in Germania se ne occuperà il Tribunale della famiglia, Familiengericht.

 

A chi vorresti venissero affidati i tuoi figli?

Chi meglio di un genitore è in grado di decidere a quali persone fidate dovrebbero essere affidati i figli e soprattutto come tutelare al meglio l’interesse del minore?

La  “designazione” del tutore, ovvero dell’affidatario, effettuata dai genitori e la tutela dell’interesse del minore, sia in Italia che in Germania costituiscono linee guida alle quali il giudice dovrebbe attenersi per quanto possibile, nell’ambito del procedimento che porterà alla scelta del tutore.

Il giudice italiano o tedesco non potrà pertanto mai completamente prescindere dalla designazione effettuata dai genitori, sebbene non sia vincolato a seguirne le indicazioni.

In altre parole, sulla base delle circostanze del caso deve valutare se la persona indicata appare idonea a svolgere l’incarico affidatole.

Quando è possibile, il giudice sentirà inoltre il minore e si consulterà con le istituzioni competenti in materia di minori, che lo affiancano nella procedura.

 

Come effettuare la designazione della persona affidataria?

I genitori possono indicare in anticipo le persone che dovrebbero essere scelte come tutori per i propri figli, nel caso in cui venissero a mancare improvvisamente.

Con tale “designazione” pertanto, i genitori esprimono una preferenza sulla persona o le persone alle quali saranno affidati i figli minori nel caso di una loro improvvisa scomparsa.

La scelta dell’affidatario si in Italia che in Germania, può essere effettuata sostanzialmente in due modi ovvero:

 

  • Tramite una disposizione testamentaria (quindi un testamento pubblico ovvero olografo)
  • scrittura privata in forma semplice o autenticata

 

Contenuto della designazione

Nella designazione andranno chiaramente indicate le generalità di coloro i quali dovranno occuparsi della tutela dei minori. Possono essere familiari ovvero anche semplici conoscenti che non rientrano nella cerchia dei parenti.

E’ anche possibile escludere talune persone o parenti.

Per esempio, se un genitore è in contrasto con un familiare, potrà indicare che in nessun caso i suoi figli dovranno essere affidati a questa persona.

 

Cosa accade se la persona designata non vuole o non può diventare tutore?

In quel caso il giudice proseguirà nella ricerca dell’affidatario più idoneo, a meno che i genitori non abbiano nominato un sostituto.

Ribadiamo che il giudice non è tenuto a rispettare le indicazioni dei genitori, tuttavia, se non vi sono motivi contrari, sarà tuttavia incline ad attenersi alle indicazioni fornite.

 

Conservazione della designazione

La conservazione della designazione viene demandata al notaio se si tratta di un atto pubblico (es se contenuta in un testamento o in un atto pubblico) altrimenti potrebbe essere conservata in originale dall’affidatario e in copia dalle persone che l’hanno redatta.

In Germania la dichiarazione potrebbe essere anche conservata presso l’Amtsgericht. Tuttavia si consiglia di affidare l’originale alla persona designata che si metterà in contatto con le autorità nel caso in cui si dovesse verificare l’evento della scomparsa dei genitori.

 

Per la redazione di una procura per designare un tutore, sia per l’Italia che per la Germania, potete mettervi in contatto con il ns. ufficio tramite l’apposito modulo di contatto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.